Gnuni Sicilia - Akrai
CON GNUNI SCOPRI LA SICILIA! ORGANIZZA LA TUA VACANZA, LA TUA GITA, LA TUA PASSEGGIATA IN SICILIA. SCOPRI LA SICILIA CHE NON CONOSCI. GNUNI E' UNA GUIDA PER IL TURISTA IN SICILIA. GNUNI PER CONOSCERE ED AMARE OGNI ANGOLO DELLA SICILIA. VISITARE
SCOPRI LA SICILIA
Scopri la Sicilia con Gnuni!
Ingrandisci la mappa interattiva, appariranno punti sempre più dettagliati!

  • Akrai
  • Akrai
  • Akrai
  • Akrai
Close Clicca sull'immagine
Si Trova: a Palazzolo Acreide
Lat: 37° 3' 28.71682" N - Long: 14° 53' 42.29454" E

Aggiungi ai miei itinerari
Aggiungi alla lista Punti che vorrei visitare

Akrai fu edificata dai corinzi siracusani nel 664-663 a.C., settant'anni dopo la fondazione di Siracusa, nei pressi dell'attuale Palazzolo Acreide.

Sita su un alto colle dalle pareti rocciose, inespugnabile, la piccola polis fu il baluardo dell'espansione siracusana nel territorio siculo.

Per la sua particolare posizione strategica Akrai fu anche la sentinella dei confini meridionali del territorio siracusano.

La cittadina raggiunse il massimo splendore negli anni del regno di Gerone II.

Dopo la caduta di Siracusa passò a far parte della provincia romana assumendo il nome latino Acre.

Fu in seguito completamente distrutta dagli Arabi e il sito pian piano venne ricoperto da terriccio e vegetazione spontanea scomparendo alla vista e venendo dimenticato per quasi otto secoli.

Uno dei primi studiosi che individuarono il sito della città scomparsa fu lo studioso siciliano Tommaso Fazello; in seguito il palazzolese barone Gabriele Judica intraprese i primi scavi archeologici nel sito di Akrai.

Dell'impianto urbano si conosce la platea principale che doveva collegare le due maggiori porte della città (Porta di Selinunte e Porta di Siracusa).

Gli scavi successivi hanno riportato alla luce il teatro, di piccole dimensioni ma in ottimo stato di conservazione.

Sulla parte posteriore sorgono due latomie, cave di pietra, denominate Intagliata e Intagliatella.

Sul pianoro sopra la latomia dell'Intagliata si trovano i blocchi di base dell'Aphrodision, il Tempio di Afrodite.

Sul lato occidentale sorge il Bouleuterion dove il consiglio cittadino si riuniva.

Davanti al Bouleuterion si estende l’agorà.

Ad est del colle sorgono i Templi Ferali dedicati al culto dei morti.

Ma il vero fiore all'occhiello dell'antica città greca, assolutamente da non perdere, sono i cosiddetti "Santoni": dodici grandi quadri scolpiti nella roccia; un complesso di figure ad alto rilievo unico al mondo, dedicato al culto della Magna Mater.


Torna su Torna su
Stampa pdf
   
Gnuni - La Sicilia della porta accanto
CON GNUNI SCOPRI LA SICILIA! ORGANIZZA LA TUA VACANZA, LA TUA GITA, LA TUA PASSEGGIATA IN SICILIA. SCOPRI LA SICILIA CHE NON CONOSCI. GNUNI E' UNA GUIDA PER IL TURISTA IN SICILIA. GNUNI PER CONOSCERE ED AMARE OGNI ANGOLO DELLA SICILIA.
GNUNI E' DEDICATO A MONICA, L'AMORE DELLA MIA VITA