Gnuni Sicilia - Arcipelago delle Pelagie
CON GNUNI SCOPRI LA SICILIA! ORGANIZZA LA TUA VACANZA, LA TUA GITA, LA TUA PASSEGGIATA IN SICILIA. SCOPRI LA SICILIA CHE NON CONOSCI. GNUNI E' UNA GUIDA PER IL TURISTA IN SICILIA. GNUNI PER CONOSCERE ED AMARE OGNI ANGOLO DELLA SICILIA. VISITARE
SCOPRI LA SICILIA
Segnala il tuo punto Gnuni!
Inserisci il tuo luogo del cuore tra i punti Gnuni: invia una segnalazione dalla pagina "contatti"

Lat: 35° 35' 7.841576" N - Long: 12° 33' 31.67374" E

Aggiungi ai miei itinerari
Aggiungi alla lista Punti che vorrei visitare

L'arcipelago delle Pelagie (dal greco isole d'alto mare), situate nel mezzo del mar Mediterraneo all'estremo sud della Sicilia, è composto da tre isole: la bianca Lampedusa,la più grande,con adiacente la piccola Isola dei Conigli, la nera Linosa la seconda isola per estensione dove si trova l'altitudine massima dell'arcipelago: il monte Vulcano (195 m s.l.m.) e l'isolotto di Lampione.

Rappresentano la punta meridionale della Repubblica Italiana.

La vegetazione è ovunque brulla e le coste particolarmente alte e frastagliate La spiaggia dei Conigli a Lampedusa e la Pozzolana di Ponente a Linosa sono siti di regolare ovodeposizione di Caretta caretta, la tartaruga marina più famosa nel Mediterraneo.

Vicinissime alle coste tunisine le isole ospitano al loro interno il mescolarsi di due differenti culture: quella europea e quella africana.

Le Pelagie sono l'ideale per chi vuole trascorrere una vacanza rilassante, lontano dal divertimento programmato di villaggi turistici e stabilimenti balneari.

L'arcipelago rappresenta un rarissimo caso di arcipelago transcontinentale.

Gli abitanti vivono soprattutto di pesca, L'isola era abitata fin dall'età del Bronzo e successivamente fu conquistata da Fenici, Greci e Romani.

Per lungo tempo fu dimenticata a causa delle frequenti incursioni dei saraceni.

Nel 1843 l'isola apparteneva alla famiglia dei Lampedusa.

Successivamente venne acquistata dal re Ferdinando che vi installò un penitenziario e vi portò alcuni coloni.

Il nome Lampedusa proviene dai lampi e dalla luce prodotta dai fuochi che venivano accesi sulle torri d'avvistamento per avvertire i naviganti di tenersi lontani dagli scogli aguzzi che circondano l'arcipelago.

Il centro più importante dell'arcipelago è Lampedusa, cittadina che porta lo stesso nome dell'isola.

L'agglomerato si sviluppa lungo Via Roma ricca di negozietti e caffè che in estate si animano fino a notte fonda.

Linosa dista 30 chilometri da Lampedusa e 170 km dalla Sicilia.

Si tratta di un isolotto vulcanico e lo testimoniano i tre crateri spenti e il Monte Vulcano La costa è aspra e frastagliata.

L'isola è caratterizzata dalla presenza di casette colorate, gente ospitale, spiaggette nascoste e scogli sui quali cresce il giglio di mare.

Una delle caratteristiche di Linosa è l'allevamento allo stato brado di bovini dalla carne particolarmente pregiata dovuta al nutrimento a base della vegetazione aromatica dell'sola.

Oltre alle attività legate al mare uno dei modi per scoprire l'arcipelago è a dorso d'asino lungo le mulattiere e sentieri impervi.

I dammusi, tipiche costruzioni sono delle case in pietra di origine araba che hanno la caratteristica di isolare bene dai rigori dell'inverno e mantenere una temperatura fresca e costante d'estate.

Tra le spiagge di Lampedusa spicca Tabaccara, bellissima baia raggiungibile solo in barca e bagnata da un incredibile mare turchino alla quale segue la Baia dell'Isola dei Conigli.

Quest'ultima è circondata da bianche falesie e occupata, al centro, da una isoletta che ospita la spiaggia più bella dell'isola e una delle più affascinanti di tutto il Mediterraneo.

Sembra di essere ai Caraibi grazie alla sabbia bianchissima che digrada in un mare trasparente.

A Lampedusa si raccolgono bellissime spugne naturali che costituiscono uno degli acquisti più interessanti e vantaggiosi.

Tra i prodotti dell'isola: lenticchie, pomodorini, conserve di pesce, panieri di canna.

Il modo più semplice di arrivare alle isole è l'aereo.

Esistono dei collegamenti via Palermo e, nel periodo estivo, anche dei voli diretti da Milano, Bergamo, Roma, Venezia, Verona.

Si possono raggiungere le Pelagie anche tramite il traghetto che parte da Porto Empedocle.


Torna su Torna su
Stampa pdf
   
Gnuni - La Sicilia della porta accanto
CON GNUNI SCOPRI LA SICILIA! ORGANIZZA LA TUA VACANZA, LA TUA GITA, LA TUA PASSEGGIATA IN SICILIA. SCOPRI LA SICILIA CHE NON CONOSCI. GNUNI E' UNA GUIDA PER IL TURISTA IN SICILIA. GNUNI PER CONOSCERE ED AMARE OGNI ANGOLO DELLA SICILIA.
GNUNI E' DEDICATO A MONICA, L'AMORE DELLA MIA VITA