Gnuni Sicilia - Bastioncello di Acitrezza
CON GNUNI SCOPRI LA SICILIA! ORGANIZZA LA TUA VACANZA, LA TUA GITA, LA TUA PASSEGGIATA IN SICILIA. SCOPRI LA SICILIA CHE NON CONOSCI. GNUNI E' UNA GUIDA PER IL TURISTA IN SICILIA. GNUNI PER CONOSCERE ED AMARE OGNI ANGOLO DELLA SICILIA. VISITARE
SCOPRI LA SICILIA
Scopri la Sicilia con Gnuni!
Ingrandisci la mappa interattiva, appariranno punti sempre più dettagliati!

  • Bastioncello di Acitrezza
  • Bastioncello di Acitrezza
  • Bastioncello di Acitrezza
Close Clicca sull'immagine
Si Trova: ad Acitrezza
Lat: 37° 33' 44.95099" N - Long: 15° 9' 38.40281" E

Aggiungi ai miei itinerari
Aggiungi alla lista Punti che vorrei visitare

Infilandosi in una impensabile viuzza perpendicolare alla via principale di Acitrezza si giunge ad una piccola torre difensiva del 1672 circondata da abitazioni di più recente costruzione: il Bastioncello.

Questo, insieme ad una seconda fortezza, chiamata "Torre della Trizza" ed oggi non più esistente, faceva parte di un complesso difensivo per il mare antistante Acitrezza voluto dal principe Stefano Riggio di Campofiorito, che fu il fondatore di Acitrezza.

I primi documenti che attestano la presenza di questa torre sono del XVII secolo.

Era costituita da due piani ed attualmente ha un'altezza di circa 10 metri, con una pianta di circa 7 per 8,20 metri.

Oggi il piano di calpestio è più alto rispetto all'antico, come si vede dall'altezza della porta d'ingresso.

La struttura fu costruita sopra un edificio sepolcrale bizantino.

Agli inizi del 1900 nella zona antistante, infatti, durante alcuni scavi per la costruzione delle fondamenta di alcune abitazioni, sono state rinvenute mattonelle romboidali di marmo di origine bizantina.


Torna su Torna su
Stampa pdf
   
Gnuni - La Sicilia della porta accanto
CON GNUNI SCOPRI LA SICILIA! ORGANIZZA LA TUA VACANZA, LA TUA GITA, LA TUA PASSEGGIATA IN SICILIA. SCOPRI LA SICILIA CHE NON CONOSCI. GNUNI E' UNA GUIDA PER IL TURISTA IN SICILIA. GNUNI PER CONOSCERE ED AMARE OGNI ANGOLO DELLA SICILIA.
GNUNI E' DEDICATO A MONICA, L'AMORE DELLA MIA VITA