Gnuni Sicilia - Bosco della Ficuzza
CON GNUNI SCOPRI LA SICILIA! ORGANIZZA LA TUA VACANZA, LA TUA GITA, LA TUA PASSEGGIATA IN SICILIA. SCOPRI LA SICILIA CHE NON CONOSCI. GNUNI E' UNA GUIDA PER IL TURISTA IN SICILIA. GNUNI PER CONOSCERE ED AMARE OGNI ANGOLO DELLA SICILIA. VISITARE
SCOPRI LA SICILIA
Segnala il tuo punto Gnuni!
Inserisci il tuo luogo del cuore tra i punti Gnuni: invia una segnalazione dalla pagina "contatti"

Lat: 37° 53' 33.16129" N - Long: 13° 23' 54.64965" E

Aggiungi ai miei itinerari
Aggiungi alla lista Punti che vorrei visitare

La Riserva naturale orientata Bosco della Ficuzza, Rocca Busambra, Bosco del Cappelliere e Gorgo del Drago è un'area naturale protetta della Regione Sicilia, e tutela l'area boschiva più vasta della Sicilia occidentale.

Tutta la zona fu risparmiata dal disboscamento fino ai primi anni dell'Ottocento; in seguito fu sfruttata come riserva di legna da ardere.

All'inizio dell'Ottocento Ferdinando I vi fece edificare la "Casina Reale di caccia", attorno alla quale sorse il piccolo borgo di Ficuzza.

Tutto il bosco interessa una serie di ambienti naturali (lecceto, sughereto, querceto, cerreto, arbusteto, area lacustre e praterie) in un'area di 7.398,30 ettari e interessa i comuni di Corleone, Godrano, Mezzoiso, Marineo e Monreale.

La riserva è ricca di corsi d'acqua a carattere torrentizio, che formano diversi laghetti naturali, i cosiddetti "gorghi".

I gorghi naturali o seminaturali più conosciuti del Bosco della Ficuzza sono due: il Gorgo Lungo ed il Gorgo Tondo, quest'ultimo noto anche come Gorgo del Drago di Godrano.

Sul confine nord-orientale della riserva si trova il Lago Scanzano, o Lago Madonna delle Grazie, un bacino artificiale ottenuto per sbarramento del torrente Eleuterio.

Nel Bosco della Ficuzza esistono anche due stagni permanenti artificiali che si chiamano Coda di Riccio e si sono in breve tempo naturalizzati ed oggi ospitano anfibi, tartarughe palustri e uccelli.

La riserva, oltre a parecchie specie di alberi, ospita un ricco contingente di orchidee e l'80% delle specie animali, tra uccelli e fauna selvatica, dell'intera regione.

Punti di interesse sono la sorgente dell'Acqua Ammucciata, l'Alpe Ramosa, l'Alpe Cucco, il Cozzo Fanuso (1078 m), il Gorgo del drago, la Grotta del Romito, i Laghetti Coda di Riccio, la Peschiera del Re, il Pulpito del Re (927 m), la Rocca Busambra (1613 m) che è la cima più alta della catena dei monti Sicani, nonché il rilievo più alto della Sicilia occidentale.

Ed ancora: la Torre del Bosco, la Valle Agnese, la Valle della Felce, la Real Casina di Caccia di Ficuzza, il Rifugio Alpe Cucco, il Rifugio Val dei Conti, il Museo Etnoantropologico Godranopoli di Godrano, ed il Centro Regionale Recupero Fauna Selvatica "Ficuzza", situato nei pressi dell'omonimo centro abitato, a fianco della Real Casina di Caccia; questa struttura oltre a svolgere servizio di assistenza alla fauna selvatica in difficoltà, ospita una sala didattica nel quale possono essere visionati filmati e proiezioni di diapositive sulla riserva.

Per informazioni: Azienda Foreste Demaniali della Regione Sicilia Tel 091 6274111


Torna su Torna su
Stampa pdf
   
Gnuni - La Sicilia della porta accanto
CON GNUNI SCOPRI LA SICILIA! ORGANIZZA LA TUA VACANZA, LA TUA GITA, LA TUA PASSEGGIATA IN SICILIA. SCOPRI LA SICILIA CHE NON CONOSCI. GNUNI E' UNA GUIDA PER IL TURISTA IN SICILIA. GNUNI PER CONOSCERE ED AMARE OGNI ANGOLO DELLA SICILIA.
GNUNI E' DEDICATO A MONICA, L'AMORE DELLA MIA VITA