Gnuni Sicilia - Cappella Palatina
CON GNUNI SCOPRI LA SICILIA! ORGANIZZA LA TUA VACANZA, LA TUA GITA, LA TUA PASSEGGIATA IN SICILIA. SCOPRI LA SICILIA CHE NON CONOSCI. GNUNI E' UNA GUIDA PER IL TURISTA IN SICILIA. GNUNI PER CONOSCERE ED AMARE OGNI ANGOLO DELLA SICILIA. VISITARE
SCOPRI LA SICILIA
Scopri la Sicilia con Gnuni!
Ingrandisci la mappa interattiva, appariranno punti sempre più dettagliati!

  • Cappella Palatina
  • Cappella Palatina
  • Cappella Palatina
Close Clicca sull'immagine
Si Trova: Al primo piano del Palazzo dei Normanni di Palermo
Lat: 38° 6' 39.19138" N - Long: 13° 21' 12.97039" E

Aggiungi ai miei itinerari
Aggiungi alla lista Punti che vorrei visitare

La Cappella Palatina di Palermo è una delle meraviglie che rendono la Sicilia un posto unico al mondo per le ricchezze storico-artistiche che contiene; assolutamente non si può tralasciare di visitare la Cappella palatina quando si visita la città di Palermo.

Non appena entrati nella Cappella, ubicata al primo piano del Palazzo dei Normanni, si ha come la sensazione di entrare in uno scrigno d'oro, di storia e di arte.

E' una basilica a tre navate dedicata ai santi Pietro e Paolo; la fece costruire il Re normanno Ruggero II e venne consacrata il 28 aprile 1140 come chiesa della famiglia reale.

Essa è l'esempio più elevato, dal punto di vista storico-artistico, della convivenza tra culture, religioni e modi di pensare diverse poiché furono coinvolte nella sua costruzione e decorazione, maestranze bizantine, musulmane e latine.

Per questa sua peculiarità e la bellezza quasi sovrannaturale che la permea, è stata inserita nel 2015 nella lista dei siti Patrimonio Mondiale dell'Umanità dall'UNESCO.

In posizione opposta all'altare, esempio unico, troviamo il trono reale su cui per secoli sedettero i vari regnanti che si succedettero in Sicilia.

La cupola, il transetto e le absidi della chiesa sono interamente decorate da mosaici bizantini, tra i più importanti della Sicilia, raffiguranti il Cristo Pantocratore, gli evangelisti e scene bibliche varie.

I mosaici di datazione più antica sono quelli della cupola, risalenti alla costruzione originaria del 1143.

Il soffitto ligneo della navata centrale e le travature delle altre navate sono decorate con intagli e dipinti in stile arabo.

Immagini di Santi e Padri della Chiesa sono presenti nei pilastri e negli intradossi degli archi.

Le maestranze arabe eseguirono il soffitto a muqarnas che sovrasta la navata centrale, pregevole ed unico esempio al mondo di decorazioni pittoriche islamiche con rappresentazioni di figure umane all'interno di un luogo di culto.

Un'iscrizione in latino, greco e arabo del 1142 testimonia ulteriormente l'intrecciarsi di molteplici culture nella Palermo normanna.

I mosaici del vestibolo sono invece dell'inizio del XIX secolo, opera di Santi Cardini e Pietro Casamassima; questi raffigurano storie di Assalone, figlio ribelle di re David.


Torna su Torna su
Stampa pdf
   
Gnuni - La Sicilia della porta accanto
CON GNUNI SCOPRI LA SICILIA! ORGANIZZA LA TUA VACANZA, LA TUA GITA, LA TUA PASSEGGIATA IN SICILIA. SCOPRI LA SICILIA CHE NON CONOSCI. GNUNI E' UNA GUIDA PER IL TURISTA IN SICILIA. GNUNI PER CONOSCERE ED AMARE OGNI ANGOLO DELLA SICILIA.
GNUNI E' DEDICATO A MONICA, L'AMORE DELLA MIA VITA