Gnuni Sicilia - Castello di Caccamo
CON GNUNI SCOPRI LA SICILIA! ORGANIZZA LA TUA VACANZA, LA TUA GITA, LA TUA PASSEGGIATA IN SICILIA. SCOPRI LA SICILIA CHE NON CONOSCI. GNUNI E' UNA GUIDA PER IL TURISTA IN SICILIA. GNUNI PER CONOSCERE ED AMARE OGNI ANGOLO DELLA SICILIA. VISITARE
SCOPRI LA SICILIA
Segnala il tuo punto Gnuni!
Inserisci il tuo luogo del cuore tra i punti Gnuni: invia una segnalazione dalla pagina "contatti"

  • Castello di Caccamo
Close Clicca sull'immagine
Lat: 37° 55' 54.59886" N - Long: 13° 39' 37.97827" E

Aggiungi ai miei itinerari
Aggiungi alla lista Punti che vorrei visitare

Il Castello di Caccamo è uno dei manieri feudali più importanti, attraenti, suggestivi e meglio conservati della Sicilia, oltre ad essere tra i più grandi, ed offre una grande opportunità per immergersi nell'atmosfera della vita medievale.

Gode di un magnifico paesaggio del quale si può godere sulla terrazza occidentale che è a strapiombo sulla vallata.

Nacque nel periodo aragonese per volere della potente famiglia dei Chiaramonte su di un'erta roccia.

Ha subito alcune ristrutturazioni e trasformazioni nel corso del tempo che non hanno leso la sua bellezza e imponenza.

Si presenta con un insieme di corpi costruiti in varie epoche.

Al palazzo si accede da un'ampia rampa di scale in cima alla quale si trova il primo cancello d'ingresso che introduce in una corte con costruzioni quattrocentesche.

C'è poi un cortile che immette nel teatro, di fronte al quale si trovano gli alloggi delle guardie.

Vi si trovano anche la piccola chiesa di corte, la torre mastra, le stanze della servitù, la Sala della Congiura e la Sala delle Armi, con possenti armature, la Sala delle udienze e le prigioni, che sono luoghi orribili con tetti bassi, pareti umide e annerite, giacigli in muratura in cui i detenuti in attesa di giudizio passavano il tempo a disegnare sui muri o a scrivere terribili frasi che ci danno solo una pallida idea del loro stato d'animo.

Altri locali da visitare, oltre agli altri, sono la sala da pranzo, con affreschi del '600 e pavimenti a mosaico, e le sale della foresteria.

Una leggenda vuole che anche il Castello di Caccamo abbia un suo fantasma.

Si tratta del castellano Matteo Bonello, che fu fatto arrestare e morire di fame e di sete nei sotterranei del maniero.

Lo spettro di Matteo Bonello si trascina per le stanze del castello e chi ha avuto la sfortuna di incontrarlo sostiene che abbia un aspetto spaventoso.

Un'altra leggenda riferisce invece di una monaca bellissima che a mezzanotte dei giorni di luna piena, vestita di bianco, allo scoccare del primo dei 24 rintocchi dell'orologio, si dirige dal castello verso la torre con un melograno in mano.

Un’altra leggenda ha per protagonisti due prigionieri che il signore dal castello aveva condannato a morte, e in attesa della condanna erano rinchiusi in cella.

Giunta l'ora dell'impiccagione, i due chiesero come ultimo desiderio due lenzuola per coprirsi.

I prigionieri scortati si avvicinarono al terrazzo dove sarebbero stati giustiziati ma ad un segnale convenuto si lanciarono nel vuoto utilizzando le lenzuola come paracadute.

Uno morì schiantandosi al suolo, mentre l'altro riuscì a sopravvivere ma fu ricatturato dalle guardie del castellano che sbalordito per la temerarietà lo lasciò libero.

Il Castello è visitabile ogni giorno dalle 9,00 alle 13,00 (ultimo ingresso 12,15) e dalle 15,00 alle 19,00 (ultimo ingresso 18,15).


Torna su Torna su
Stampa pdf
   
Gnuni - La Sicilia della porta accanto
CON GNUNI SCOPRI LA SICILIA! ORGANIZZA LA TUA VACANZA, LA TUA GITA, LA TUA PASSEGGIATA IN SICILIA. SCOPRI LA SICILIA CHE NON CONOSCI. GNUNI E' UNA GUIDA PER IL TURISTA IN SICILIA. GNUNI PER CONOSCERE ED AMARE OGNI ANGOLO DELLA SICILIA.
GNUNI E' DEDICATO A MONICA, L'AMORE DELLA MIA VITA