Gnuni Sicilia - Castello di Carini
CON GNUNI SCOPRI LA SICILIA! ORGANIZZA LA TUA VACANZA, LA TUA GITA, LA TUA PASSEGGIATA IN SICILIA. SCOPRI LA SICILIA CHE NON CONOSCI. GNUNI E' UNA GUIDA PER IL TURISTA IN SICILIA. GNUNI PER CONOSCERE ED AMARE OGNI ANGOLO DELLA SICILIA. VISITARE
SCOPRI LA SICILIA
Scopri la Sicilia con Gnuni!
Ingrandisci la mappa interattiva, appariranno punti sempre più dettagliati!

  • Castello di Carini
Close Clicca sull'immagine
Si Trova: a Carini
Lat: 38° 8' 1.003285" N - Long: 13° 10' 53.44930" E

Aggiungi ai miei itinerari
Aggiungi alla lista Punti che vorrei visitare

Il castello di Carini è l'unico in Sicilia che abbia l'aspetto di una rocca con borgo fortificato.

Fu eretto dal normanno Rodolfo Bonello su una precedente costruzione araba.

Nel 1283 divenne di proprietà della famiglia Abate; questa cominciò una serie di trasformazioni della struttura difensiva del maniero che finì per farlo diventare di uso residenziale.

Il castello appartenne, tra gli altri, anche ai La Grua ed ai Talamanca.

Ha un cortile a pianta quadrata.

Entrando dalla facciata centrale si trova un elegante scalone da cui si accede ad una sala con bel soffitto ligneo realizzato nel XV secolo, con poche tracce di pitture.

Il salone delle feste è stato quasi completamente distrutto, assieme tutta l'ala sud-ovest, e ricostruito.

Dalla porta laterale del salone si accede alla stanza, anch'essa ricostruita, in cui si consumò il famoso delitto della baronessa di Carini, donna Laura Lanza di Trabia, moglie di don Vincenzo La Grua - Talamanca, uccisa dal padre per motivi di onore insieme al presunto amante Ludovico Vernagallo (gli atti di morte dei due si trovano trascritti presso l'archivio storico della Chiesa Madre di Carini).

Una curiosità: sulla stessa parete in cui si sarebbe trovata, è stata ridipinta l'impronta che la mano ormai insanguinata della Baronessa avrebbe lasciato qualche istante prima di morire.

Sotto una scalinata si trovavano le scuderie ed il piano terra ospitava la cappella a cui si accede attraverso un portale del '500.

Su una torre quadrata ad ovest si notano una bifora murata ed una finestra di una delle sale.

I basamenti della torre campanaria risalgono alla prima struttura del castello.

L'accesso al castello costa 3 euro; il castello è aperto tutti i giorni, escluso il lunedì, la mattina dalle 9:00 alle 13:00 ed il pomeriggio, in inverno dalle 15:00 alle 19:00 ed in estate dalla 16:00 alle 20:00; per info Tel.

091 8815666 - 091 8680871; email: turismocultura@comune.carini.pa.it


Torna su Torna su
Stampa pdf
   
Gnuni - La Sicilia della porta accanto
CON GNUNI SCOPRI LA SICILIA! ORGANIZZA LA TUA VACANZA, LA TUA GITA, LA TUA PASSEGGIATA IN SICILIA. SCOPRI LA SICILIA CHE NON CONOSCI. GNUNI E' UNA GUIDA PER IL TURISTA IN SICILIA. GNUNI PER CONOSCERE ED AMARE OGNI ANGOLO DELLA SICILIA.
GNUNI E' DEDICATO A MONICA, L'AMORE DELLA MIA VITA