Gnuni Sicilia - Cattedrale di Palermo
CON GNUNI SCOPRI LA SICILIA! ORGANIZZA LA TUA VACANZA, LA TUA GITA, LA TUA PASSEGGIATA IN SICILIA. SCOPRI LA SICILIA CHE NON CONOSCI. GNUNI E' UNA GUIDA PER IL TURISTA IN SICILIA. GNUNI PER CONOSCERE ED AMARE OGNI ANGOLO DELLA SICILIA. VISITARE
SCOPRI LA SICILIA
Scopri la Sicilia con Gnuni!
Ingrandisci la mappa interattiva, appariranno punti sempre più dettagliati!

  • Cattedrale di Palermo
  • Cattedrale di Palermo
  • Cattedrale di Palermo
Close Clicca sull'immagine
Lat: 38° 6' 52.10739" N - Long: 13° 21' 21.03311" E

Aggiungi ai miei itinerari
Aggiungi alla lista Punti che vorrei visitare

Tutti i palermitani sono orgogliosi della Cattedrale della propria città; un monumento che racchiude in sé un bel pò della storia della capitale della Sicilia, nonché della Sicilia stessa, inserita nel 2015 nella lista dei luoghi Patrimonio Mondiale dell'Umanità dell'UNESCO.

Fu eretta nel 1184 dall'arcivescovo Gualtiero Offamilio sull'area di una prima basilica che era stata costruita nel IV secolo.

Quando arrivarono i saraceni, nell'anno 831, trasformarono la cattedrale in una moschea, ma nel 1072 i normanni restituirono la chiesa al culto cristiano.

Ha subito nel corso dei secoli vari rimaneggiamenti che hanno cambiato l'aspetto originario del complesso.

La facciata principale presenta decorazioni trecentesche e quattrocentesche.

Alcune torri con bifore e colonnine, e le merlature ad archetti conferiscono un aspetto goticheggiante.

Caratteristiche sono le torrette avanzate ed un ampio portico in stile gotico-catalano, eretto intorno al 1465.

La parte absidale stretta fra le torricelle è quella più originale del XII secolo, mentre la parte più manomessa è il fianco sinistro.

Nella navata destra, la prima e la seconda cappella, comunicanti fra di loro, custodiscono le tombe imperiali e reali dei normanni, degli svevi e degli aragonesi di Sicilia.

Tra le varie tombe spicca per importanza quella in porfido rosso dell'Imperatore Federico II, lo stupor mundi.

La tomba di Federico è sormontata da quattro colonne e custodita dalla statue di quattro leoni che sorreggono l'urna.

Insieme a quelli di Federico II sono stati conservati anche i resti di Pietro II d’Aragona.

Le altre tombe sono quelle di Ruggero II, dell'imperatore Enrico VI, padre di Federico II, di Costanza d'Aragona (1183-1222), sorella del re d'Aragona e moglie di Federico II, di Gugliemo, duca d'Atene figlio di Federico III d'Aragona, e dell'imperatrice Costanza d'Altavilla, figlia di Ruggero II e madre di Federico II.

Sul pavimento della navata centrale è stata realizzata, durante i rifacimenti moderni, una meridiana in marmo con tarsie colorate che rappresentano i segni zodiacali.

Nel presbiterio c'è un bellissimo coro ligneo tardo-quattrocentesco in stile gotico-catalano e il trono episcopale, ricomposto in parte con frammenti d'antichi mosaici del XII secolo.

Negli affreschi nel catino dell'abside sono rappresentati Roberto il Guiscardo e il conte Ruggero che restituiscono la chiesa al vescovo Nicodemo, e in quelli della volta del coro è dipinta l'Assunzione di Maria Vergine.

A destra del presbiterio si trova la cappella di Santa Rosalia, patrona di Palermo, con le reliquie e l'urna d'argento, opera seicentesca.

E' anche visitabile il "tesoro della cattedrale": paramenti sacri dal XVI al XVIII secolo, paliotti, ostensori, calici, un breviario miniato del Quattrocento, la tiara d'oro di Costanza d'Aragona, splendido esempio di gioielleria medievale con smalti, ricami, gemme e perle.

Dal lato sinistro della cattedrale s'accede alla cripta, luogo misterioso e suggestivo, che conserva alcune tombe (tra cui quella di Gualtiero Offamilio, l'arcivescovo che fece costruire la cattedrale) oltre a iscrizioni e sarcofagi di età romana.

In questa cattedrale furono incoronati i sovrani normanni, svevi e aragonesi oltre a Vittorio Amedeo II di Savoia e Carlo III di Borbone. Apertura dalle 07:00 alle 19:00.

Orario Messe: giorni feriali 07:30 e 18.00, giorni festivi 08:45, 09:45, 11:00, 18:00


Torna su Torna su
Stampa pdf
   
Gnuni - La Sicilia della porta accanto
CON GNUNI SCOPRI LA SICILIA! ORGANIZZA LA TUA VACANZA, LA TUA GITA, LA TUA PASSEGGIATA IN SICILIA. SCOPRI LA SICILIA CHE NON CONOSCI. GNUNI E' UNA GUIDA PER IL TURISTA IN SICILIA. GNUNI PER CONOSCERE ED AMARE OGNI ANGOLO DELLA SICILIA.
GNUNI E' DEDICATO A MONICA, L'AMORE DELLA MIA VITA