Gnuni Sicilia - Federico II
CON GNUNI SCOPRI LA SICILIA! ORGANIZZA LA TUA VACANZA, LA TUA GITA, LA TUA PASSEGGIATA IN SICILIA. SCOPRI LA SICILIA CHE NON CONOSCI. GNUNI E' UNA GUIDA PER IL TURISTA IN SICILIA. GNUNI PER CONOSCERE ED AMARE OGNI ANGOLO DELLA SICILIA. VISITARE
SCOPRI LA SICILIA
Segnala il tuo punto Gnuni!
Inserisci il tuo luogo del cuore tra i punti Gnuni: invia una segnalazione dalla pagina "contatti"

  • Federico II
Close Clicca sull'immagine

Federico II Hohenstaufen nacque a Jesi il 26 dicembre 1194.

Fu re di Sicilia dal 27 novembre 1198 al 13 dicembre 1250.

Di personalità poliedrica ed affascinante, la sua attività di innovazione artistica e culturale gli valse l'appellativo di "Stupor Mundi".

La sua corte di Palermo fu luogo di incontro tra le culture greca, latina, araba ed ebraica.

La poetica che veniva fuori dagli scritti della Scuola Siciliana da lui fondata, ebbe grande influenza sulla letteratura e la moderna lingua italiana.

Scrisse anche un libro, "De arte venerandi cum avibus", che tutt'oggi è considerato un caposaldo per la falconeria.

Federico discendeva per parte di madre, Costanza d'Altavilla, dalla dinastia normanna degli Altavilla, per parte di padre, Enrico VI, da Federico Barbarossa, sovrano dell'Impero di Germania.

Crebbe a Palermo, sotto la tutela di papa Innocenzo III, che lo seguiva tramite il tutore Gualtiero di Palearia.

Risiedeva nel Palazzo dei Normanni e nel Castello di Maredolce.

Nel 1209 sposò Costanza d'Aragona e nel 1210, compiuti sedici anni, uscì dalla tutela papale, assumendo direttamente il potere del Regno di Sicilia.

Nel 1224 fondò l'Università di Napoli; favorì anche l'antica scuola medica salernitana.

Dal castello di Melfi, Federico, aiutato dal notaio Pier delle Vigne, emanò nel 1231 le "Constitutiones Augustales", codice legislativo del Regno di Sicilia, considerato tra le più grandi opere della storia del diritto per la sua importanza storica di recupero delle leggi romane e normanne.

Grazie ad un accordo diplomatico, il 18 marzo 1229 Federico si incoronò re di Gerusalemme nella basilica del Santo Sepolcro.

Varie vicende lo videro in forte contrapposizione con i vari papi che si succedevano nella Chiesa cattolica.

Federico II morì il 13 dicembre del 1250 nella "domus" di Fiorentino di Puglia, vicino all'odierna Torremaggiore, a causa di un attacco di dissenteria.

La sua salma si trova all'interno di un sepolcro di porfido rosso nella Cattedrale di Palermo.


Torna su Torna su
Stampa pdf
   
Gnuni - La Sicilia della porta accanto
CON GNUNI SCOPRI LA SICILIA! ORGANIZZA LA TUA VACANZA, LA TUA GITA, LA TUA PASSEGGIATA IN SICILIA. SCOPRI LA SICILIA CHE NON CONOSCI. GNUNI E' UNA GUIDA PER IL TURISTA IN SICILIA. GNUNI PER CONOSCERE ED AMARE OGNI ANGOLO DELLA SICILIA.
GNUNI E' DEDICATO A MONICA, L'AMORE DELLA MIA VITA