Gnuni Sicilia - Galleria Regionale Palazzo Bellomo
CON GNUNI SCOPRI LA SICILIA! ORGANIZZA LA TUA VACANZA, LA TUA GITA, LA TUA PASSEGGIATA IN SICILIA. SCOPRI LA SICILIA CHE NON CONOSCI. GNUNI E' UNA GUIDA PER IL TURISTA IN SICILIA. GNUNI PER CONOSCERE ED AMARE OGNI ANGOLO DELLA SICILIA. VISITARE
SCOPRI LA SICILIA
Segnala il tuo punto Gnuni!
Inserisci il tuo luogo del cuore tra i punti Gnuni: invia una segnalazione dalla pagina "contatti"

Si Trova: a Siracusa
Lat: 37° 3' 27.48614" N - Long: 15° 17' 40.28795" E

Aggiungi ai miei itinerari
Aggiungi alla lista Punti che vorrei visitare

Il palazzo Bellomo è un pregevolissimo edificio di epoca sveva molto ben conservato ed utilizzato per ospitare la Galleria Regionale.

Nel XV secolo fu acquistato dalla potente famiglia siracusana dei Bellomo, che effettuarono diverse modifiche, tra cui la risistemazione del portale, della scala e delle finestre, che conferirono al palazzo un aspetto catalano.

La Galleria Regionale vi fu istituita nel 1940 ed ospita opere che vanno dal periodo medievale a quello moderno.

Tra i nomi, per le sculture sono di spicco quelli di Gagini, Francesco Laurana, di Giovan Battista Mazzolo, mentre la pinacoteca ospita opere di Filippo Paladini, Mario Minniti, Guglielmo Borremans ed il capolavoro di Antonello da Messina "Annunciazione", del 1474.

Da segnalare, oltre le statue del Gagini, anche alcuni polittici del Quattrocento, opere di ascendenza bizantina e di scuola catalana, di cui si hanno pochissimi altri esempi in Sicilia; Per info tel: 0931 69511; Aperto da martedì a sabato dalle 09:00 alle 19:00; domenica dalle 09:00 alle 13:00.

La biglietteria chiude mezz'ora prima degli orari di fine visita.

Biglietto intero 8,00 euro.


Torna su Torna su
Stampa pdf
   
Gnuni - La Sicilia della porta accanto
CON GNUNI SCOPRI LA SICILIA! ORGANIZZA LA TUA VACANZA, LA TUA GITA, LA TUA PASSEGGIATA IN SICILIA. SCOPRI LA SICILIA CHE NON CONOSCI. GNUNI E' UNA GUIDA PER IL TURISTA IN SICILIA. GNUNI PER CONOSCERE ED AMARE OGNI ANGOLO DELLA SICILIA.
GNUNI E' DEDICATO A MONICA, L'AMORE DELLA MIA VITA