Gnuni Sicilia - Maria di Sicilia
CON GNUNI SCOPRI LA SICILIA! ORGANIZZA LA TUA VACANZA, LA TUA GITA, LA TUA PASSEGGIATA IN SICILIA. SCOPRI LA SICILIA CHE NON CONOSCI. GNUNI E' UNA GUIDA PER IL TURISTA IN SICILIA. GNUNI PER CONOSCERE ED AMARE OGNI ANGOLO DELLA SICILIA. VISITARE
SCOPRI LA SICILIA
Segnala il tuo punto Gnuni!
Inserisci il tuo luogo del cuore tra i punti Gnuni: invia una segnalazione dalla pagina "contatti"

  • Maria di Sicilia
Close Clicca sull'immagine

La regina Maria di Sicilia nacque a Catania, nel Castello Ursino, tra il 1362 ed il 1363.

Regnò in Sicilia dal 1377 al 1401.

Discendeva direttamente da Pietro III d'Aragona e Costanza di Hohenstaufen, ultima della stirpe sveva.

Ereditò la corona del regno di Sicilia e i ducati di Atene e Neopatria all'età di circa quindici anni, e rimase sotto la tutela di Artale I Alagona, gran giustiziere del regno, signore di Paternò, già suo padrino di battesimo.

Dato che il re di Sicilia Federico III aveva proibito la discendenza per linea femminile, la regina Maria dovette subire l'ostilità dei grandi baroni siciliani.

Un aspetto particolare di queste ostilità riguardava l'uomo che la regina avrebbe dovuto sposare: Artale Alagona propose il duca di Milano Gian Galeazzo Visconti, ma alcuni baroni preferivano un'influenza spagnola.

Fra questi, Guglielmo Raimondo Moncada conte di Augusta rapì la regina dal Castello Ursino nella notte del 23 gennaio 1379, con l'approvazione e l'aiuto del re della Corona d'Aragona, Pietro IV d'Aragona, che in seguito prese il controllo della situazione, nominando viceré il proprio figlio, Martino I.

Maria fu quindi condotta al castello di Licata, dove rimase circa due anni; fu poi trasferita dal Moncada nel castello di Augusta, dove rimarrà assediata da Artale Alagona per altri due anni.

In seguito Maria fu trasferita prima in Sardegna e infine a Barcellona, alla corte del re Pietro IV d'Aragona dove, il 24 giugno del 1391, fra le proteste dei baroni siciliani e di Papa Urbano VI, sposò Martino il giovane, figlio primogenito del futuro re di Aragona Martino il Vecchio.

Nel 1392 la coppia reale si recò in Sicilia e furono incoronati nella cattedrale di Palermo.

Maria, sopravvissuta al suo unico figlio Pietro (1394-1400), morì di peste nel castello di Lentini il 25 maggio 1401; con lei si estinse la dinastia aragonese-sicula, iniziata col bisnonno, Federico III d'Aragona.

Fu sepolta nella cappella della Madonna del Rosario (Duomo di Catania): condivide il grande sarcofago con il re Federico III, con il re Ludovico, con il duca di Randazzo e il piccolo Federico, suo figlio.


Torna su Torna su
Stampa pdf
   
Gnuni - La Sicilia della porta accanto
CON GNUNI SCOPRI LA SICILIA! ORGANIZZA LA TUA VACANZA, LA TUA GITA, LA TUA PASSEGGIATA IN SICILIA. SCOPRI LA SICILIA CHE NON CONOSCI. GNUNI E' UNA GUIDA PER IL TURISTA IN SICILIA. GNUNI PER CONOSCERE ED AMARE OGNI ANGOLO DELLA SICILIA.
GNUNI E' DEDICATO A MONICA, L'AMORE DELLA MIA VITA