Gnuni Sicilia - Parco archeologico del Castellammare di Palermo
CON GNUNI SCOPRI LA SICILIA! ORGANIZZA LA TUA VACANZA, LA TUA GITA, LA TUA PASSEGGIATA IN SICILIA. SCOPRI LA SICILIA CHE NON CONOSCI. GNUNI E' UNA GUIDA PER IL TURISTA IN SICILIA. GNUNI PER CONOSCERE ED AMARE OGNI ANGOLO DELLA SICILIA. VISITARE
SCOPRI LA SICILIA
Scopri la Sicilia con Gnuni!
Ingrandisci la mappa interattiva, appariranno punti sempre più dettagliati!

  • Parco archeologico del Castellammare di Palermo
Close Clicca sull'immagine
Si Trova: a Palermo
Lat: 38° 7' 20.03178" N - Long: 13° 22' 1.969672" E

Aggiungi ai miei itinerari
Aggiungi alla lista Punti che vorrei visitare

A nord del porto di Palermo si trova il Parco archeologico del Castellammare.

Fino agli inizi del XX secolo il castello è stato il più importante baluardo difensivo del porto di Palermo, una vera sentinella della città.

Edificato intorno al IX secolo, anticamente era bagnato dal mare su tre lati.

Fu restaurato in epoca normanna da Roberto il Guiscardo e dal Gran Conte Ruggero, che anche trasformarono la precedente moschea nella chiesa di San Giovanni Battista a Castellammare.

Fu residenza di Federico II e di Federico III.

Nel XV secolo vi si apportarono uteriori modifiche.

Nel XVI secolo fu residenza occasionale dei viceré di Sicilia, tra cui Ettore Pignatelli e Ferrante I Gonzaga e fu anche per breve tempo sede del tribunale dell'inquisizione.

I Borboni lo dotarono di altre fortificazioni, tra cui i bastioni, ma proprio in quel periodo divenne sede di alcune iniziative antiborboniche, conclusesi poi negativamente coi moti del 1718 e 1734.

In seguito fu adibito a caserma militare fino al 1922.

Nel 1923, per la risistemazione del porto, venne demolito dal governo fascista con cariche di dinamite, a nulla servirono le proteste di chi capiva l'importanza che il maniero aveva rivestito nella storia della città.

Dal 2006, in tutta l'area del complesso architettonico sono stati eseguiti interventi di scavo e di restauro che hanno riportato alla luce gran parte delle strutture murarie dell'originario complesso fortificato.

E' stata inoltre scoperta una vasta necropoli di età musulmana utilizzata anche nel periodo normanno.

Il sito oggi è sede di concerti ed eventi legati al territorio di Palermo.

Il Parco è aperturo Lunedì, mercoledì, giovedì e venerdì dalle 9:00 alle 13:30; martedì e sabato dalle 9:00 alle 17:00; il biglietto d'ingresso costa 2 euro.

Ogni prima domenica del mese aperto dalle 9:00 alle 13:30 con ingresso gratuito.

Per info tel.: 091 7071411


Torna su Torna su
Stampa pdf
   
Gnuni - La Sicilia della porta accanto
CON GNUNI SCOPRI LA SICILIA! ORGANIZZA LA TUA VACANZA, LA TUA GITA, LA TUA PASSEGGIATA IN SICILIA. SCOPRI LA SICILIA CHE NON CONOSCI. GNUNI E' UNA GUIDA PER IL TURISTA IN SICILIA. GNUNI PER CONOSCERE ED AMARE OGNI ANGOLO DELLA SICILIA.
GNUNI E' DEDICATO A MONICA, L'AMORE DELLA MIA VITA