Gnuni Sicilia - Santa Maria della Valle di Josaphat
CON GNUNI SCOPRI LA SICILIA! ORGANIZZA LA TUA VACANZA, LA TUA GITA, LA TUA PASSEGGIATA IN SICILIA. SCOPRI LA SICILIA CHE NON CONOSCI. GNUNI E' UNA GUIDA PER IL TURISTA IN SICILIA. GNUNI PER CONOSCERE ED AMARE OGNI ANGOLO DELLA SICILIA. VISITARE
SCOPRI LA SICILIA
Segnala il tuo punto Gnuni!
Inserisci il tuo luogo del cuore tra i punti Gnuni: invia una segnalazione dalla pagina "contatti"

  • Santa Maria della Valle di Josaphat
  • Santa Maria della Valle di Josaphat
  • Santa Maria della Valle di Josaphat
  • Santa Maria della Valle di Josaphat
  • Santa Maria della Valle di Josaphat
Close Clicca sull'immagine
Si Trova: a Paternò
Lat: 37° 33' 56.88739" N - Long: 14° 53' 41.13583" E

Aggiungi ai miei itinerari
Aggiungi alla lista Punti che vorrei visitare

Questa piccola chiesa dal fascino tutto medievale, conosciuta anche come chiesa della Gancia, fu costruita nel 1092, circa vent'anni dopo la costruzione del sovrastante castello, per volere della contessa Adelasia del Vasto, moglie del Gran Conte Ruggero, in seguito Reggente del Regno.

Ultimata nel 1123, fu realizzata in blocchi di pietra lavica e malta, ed adiacente ad essa venne realizzato anche un monastero benedettino, che prosperò per circa quattro secoli godendo della protezione dei governanti di Sicilia e della Santa Sede, come si evince dai numerosi privilegi concessi, e dall'attività commerciale che vi si teneva con l'esportazione di merci.

Nel 1445 chiesa e monastero vennero aggregati al convento di San Nicola l'Arena di Nicolosi, che successivamente si trasferì a Catania.

Nel 1866, in seguito alla soppressione degli ordini religiosi da parte del novello stato italiano, venne soppresso anche il monastero di San Nicola l'Arena, per cui la chiesa ed il monastero di Santa Maria della Valle di Josaphat subirono la stessa sorte e gli edifici del convento ospitarono l'ospedale del Santissimo Salvatore.

La chiesa è coronata da una caratteristica merlatura, come si usava in epoca normanna per le "ecclesiae munitae", ed ha un campanile annesso nella parte sinistra.

Il portale principale è in stile gotico chiaramontano, realizzato successivamente alla costruzione della chiesa, ed ai suoi lati sono scolpite due croci dei Cavalieri Gerosolimitani, in seguito detti "di Malta".

L'interno è a navata unica, con tetto ligneo che rispetta ancora la conformazione originaria, la zona presbiteriale è invece coperta da una volta a crociera.

Nella zona retrostante la chiesa si notano ancora alcuni resti dell'antico e ricco monastero; nella zona anteriore sono state recentemente scoperte interessanti sepolture medievali.

Attualmente la chiesa viene aperta il 15 agosto, in occasione della festa dell'Assunzione di Maria.


Torna su Torna su
Stampa pdf
   
Gnuni - La Sicilia della porta accanto
CON GNUNI SCOPRI LA SICILIA! ORGANIZZA LA TUA VACANZA, LA TUA GITA, LA TUA PASSEGGIATA IN SICILIA. SCOPRI LA SICILIA CHE NON CONOSCI. GNUNI E' UNA GUIDA PER IL TURISTA IN SICILIA. GNUNI PER CONOSCERE ED AMARE OGNI ANGOLO DELLA SICILIA.
GNUNI E' DEDICATO A MONICA, L'AMORE DELLA MIA VITA