Gnuni Sicilia - Siracusa
CON GNUNI SCOPRI LA SICILIA! ORGANIZZA LA TUA VACANZA, LA TUA GITA, LA TUA PASSEGGIATA IN SICILIA. SCOPRI LA SICILIA CHE NON CONOSCI. GNUNI E' UNA GUIDA PER IL TURISTA IN SICILIA. GNUNI PER CONOSCERE ED AMARE OGNI ANGOLO DELLA SICILIA. VISITARE
SCOPRI LA SICILIA
Segnala il tuo punto Gnuni!
Inserisci il tuo luogo del cuore tra i punti Gnuni: invia una segnalazione dalla pagina "contatti"

  • Siracusa
  • Siracusa
  • Siracusa
  • Siracusa
  • Siracusa
  • Siracusa
  • Siracusa
  • Siracusa
Close Clicca sull'immagine
Lat: 37° 3' 44.52847" N - Long: 15° 17' 48.36032" E

Aggiungi ai miei itinerari
Aggiungi alla lista Punti che vorrei visitare

Passeggiare per Ortigia è un'esperienza emozionante: pulita e ben tenuta, con la piazza principale nella sua classica pietra bianca, è una bomboniera.

Ortigia costituisce la parte più antica della città di Siracusa ed è stata da sempre il cuore della città.

Siracusa è stato il primo capoluogo della Sicilia e fino ad oggi detiene il primato di essere stata la più grande metropoli in Sicilia con il suo milione e duecentomila abitanti dei tempi antichi.

Cicerone la definì "metropoli talmente grande da comprendere quattro enormi città", effettivamente nei tempi antichi fu la città più grande d'Europa.

E' anche tra le prime città della Magna Grecia per anno di fondazione.

Il suo Duomo è la prima chiesa cristiana d'Europa.

L'Ara di Ierone è il più grande altare votivo del mondo.

Anche il Teatro greco di Siracusa è il primo teatro costruito in Sicilia; inoltre la cavea risulta essere la più grande del mondo ellenico.

Le Catacombe siracusane sono, insieme a quelle di Roma, le più vaste al mondo.

Il tempio di Apollo è il più antico della Sicilia e dell'intera Magna Grecia.

Il Museo Archeologico "Paolo Orsi" è uno dei primi in Europa.

Il Museo del Cinema di Siracusa è uno dei tre più grandi d'Italia.

Dulcis in fundo, persino Santa Lucia, patrona di Siracusa è la Santa siciliana più venerata al mondo.

Il nome Siracusa deriva dal siculo Syraka o Sùraka (abbondanza d'acqua) per la presenza di molti corsi d'acqua e di una zona paludosa.

La città divenne in pochi anni "Pentàpoli" in quanto al nucleo originale, costituito sull'isola di Ortigia, si aggiunsero man mano altri quattro nuclei: Acradina, Tiche, Neàpoli ed Epipoli.

Il territorio del comune è attraversato dai fiumi Ciane ed Anapo, diventati personaggi mitologici le cui storie sono state raccontate da Ovidio nelle sue "Metamorfosi".

La fama di Siracusa è strettamente legata alla sua storia greca, quando la polis comandava sui mari insidiando la potenza di cartaginesi e romani fino a diventare il primo grande impero d'occidente.

Era dotata di due porti: il primo detto "marmoreo", in quanto totalmente ricoperto di marmo, il secondo gigantesco, detto appunto "Porto grande".

A quel periodo risale il cittadino siracusano più famoso, un genio assoluto di tutti i tempi: Archimede.

Dell'epoca greca restano molte testimonianze.

Nell'area archeologica della Neapolis si trovano, oltre agli altri reperti, il Teatro greco, l'Orecchio di Dionisio, l'Ara di Ierone.

La città era anticamente difesa da una cinta muraria che aveva il suo apice nel Castello Eurialo, unico esempio di fortezza greca i cui resti sono ancora visibili e che mai fu espugnata.

Imponenti sono le varie latomie, cave di pietra utilizzate dai greci per la costruzione della città.

Possiede anche alcuni templi di cui il più famoso è il Tempio di Apollo mentre del Tempio di Zeus restano in piedi solo due colonne.

Dell'epoca romana sono visitabili l'Anfiteatro, il Ginnasio e la gigantesca rete di catacombe.

Fu la prima città dell'Occidente in cui fu fondata una comunità cristiana: direttamente da San Paolo.

Nel 663 divenne per alcuni anni anche capitale dell'impero Romano d'Oriente e visse un suo grande periodo di splendore.

Nell'878 fu conquistata dagli arabi, e con l'arrivo dei Normanni, nel 1040, furono edificate numerose chiese e grandi palazzi nobiliari.

Federico II costruì un meraviglioso castello nella parte terminale di Ortigia; il più nobile tra quelli del trio Siracusa-Augusta-Catania.

Ma Siracusa aveva ormai perso terreno rispetto ai fasti del passato, così anche l'architettura ne risentì: pochi gli interventi importanti delle epoche successive.

Negli anni cinquanta, a seguito del fenomeno della Madonna delle Lacrime, fu iniziata e successivamente completata la costruzione del santuario omonimo.

Siracusa è celebre nel mondo anche per la presenza del papiro, che cresce rigoglioso tra le sponde dei fiumi Ciane e Anapo, e in Ortigia cresce spontaneo nella fonte Aretusa; vi è infatti un "Istituto Internazionale del Papiro" e anche un "Museo del papiro" che mantengono la memoria dell'antica arte della lavorazione del papiro.

Dal 2005 Siracusa è riconosciuta come sito Patrimonio Mondiale dell'Umanità dall'UNESCO.


Torna su Torna su
Stampa pdf
   
Gnuni - La Sicilia della porta accanto
CON GNUNI SCOPRI LA SICILIA! ORGANIZZA LA TUA VACANZA, LA TUA GITA, LA TUA PASSEGGIATA IN SICILIA. SCOPRI LA SICILIA CHE NON CONOSCI. GNUNI E' UNA GUIDA PER IL TURISTA IN SICILIA. GNUNI PER CONOSCERE ED AMARE OGNI ANGOLO DELLA SICILIA.
GNUNI E' DEDICATO A MONICA, L'AMORE DELLA MIA VITA